Project Description

“SONO UNA TIGRE BIANCA DELLA MALESIA, IN STATO DI ESTINZIONE”

Gli animali sono bellezza.

La Bellezza allo stato puro, allo stato brado, indomita e indomabile, la più pura, trasparente e, per questo, sacra. La bellezza negli animali non può essere profanata, è figlia di un processo di creazione divino, che esula dai nostri schemi razionali e viene compreso a fatica da colui che si autodefinisce, un po’ presuntuoso, Homo Sapiens.

L’istinto animale, nella sua più cruda durezza e nel suo più coriaceo amore familiare, è ormai altro da noi esseri umani, che abbiamo perso certe sfumature di questo istinto acerbo ma innocente, certo più umano di altri nostri istinti da animali “pensanti”.

Nel regno animale, nelle savane, nelle praterie, nei cieli e negli oceani cerco quello che l’uomo moderno ha perso di più importante lungo il proprio percorso di presunta modernizzazione: l’umanità, la sincerità, l’istinto fraterno:
la bellezza dell’animo.

Nessun animale, preda o predatore avrebbe mai l’istinto di autodistruggersi e distruggere la propria casa come sta compiendo da secoli l’uomo. Cerco ancora, in uno sguardo, in un passo, in un movimento delle membra, in un battimento d’ali, in un salto sull’acqua quella magia che può regalare un gatto, un cane, una lucertola, un elefante, una tigre, una balena.

Un’emozione perduta, ma viva.
ANIMA lia.

“SONO UNA TIGRE BIANCA DELLA MALESIA, IN STATO DI ESTINZIONE”

Gli animali sono bellezza.

La Bellezza allo stato puro, allo stato brado, indomita e indomabile, la più pura, trasparente e, per questo, sacra. La bellezza negli animali non può essere profanata, è figlia di un processo di creazione divino, che esula dai nostri schemi razionali e viene compreso a fatica da colui che si autodefinisce, un po’ presuntuoso, Homo Sapiens.

L’istinto animale, nella sua più cruda durezza e nel suo più coriaceo amore familiare, è ormai altro da noi esseri umani, che abbiamo perso certe sfumature di questo istinto acerbo ma innocente, certo più umano di altri nostri istinti da animali “pensanti”.

Nel regno animale, nelle savane, nelle praterie, nei cieli e negli oceani cerco quello che l’uomo moderno ha perso di più importante lungo il proprio percorso di presunta modernizzazione: l’umanità, la sincerità, l’istinto fraterno:
la bellezza dell’animo.

Nessun animale, preda o predatore avrebbe mai l’istinto di autodistruggersi e distruggere la propria casa come sta compiendo da secoli l’uomo. Cerco ancora, in uno sguardo, in un passo, in un movimento delle membra, in un battimento d’ali, in un salto sull’acqua quella magia che può regalare un gatto, un cane, una lucertola, un elefante, una tigre, una balena.

Un’emozione perduta, ma viva.
ANIMA lia.

ALTRE OPERE DALLA MIA COLLEZIONE